Safer Internet Day, un ragazzo su 5 è sempre connesso

Si è tenuto stamattina l’evento organizzato dal Ministero dell’Istruzione in occasione del “Safer Internet Day 2021”, la Giornata mondiale dedicata all’uso positivo di Internet, che ricorre proprio oggi, 9 febbraio.

Più della metà degli adolescenti dichiara di trascorrere tra le cinque e le dieci ore al giorno online, praticamente il doppio degli adolescenti rispetto ad un anno fa. Un adolescente su 5 dichiara di essere sempre connesso, costantemente, per l’intero arco della giornata.

La pandemia ha sicuramente costretto molti giovani a socializzare virtualmente, non potendo né uscire né andare a scuola.
Un’indagine di Skuola.net, in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze e l’Università degli Studi di Roma “Sapienza” per Generazioni Connesse, il centro Italiano per la sicurezza in Rete guidato dal Ministero dell’Istruzione, emerge che il 59% degli intervistati ritiene che ci sia stato un aumento degli episodi di cyberbullismo negli ultimi mesi, contro il 20% di chi li riteneva in aumento appena un anno fa.

Il dato confortante è che l’85% dei ragazzi ha dato dei consigli ai coetanei su come utilizzare in modo corretto il web, sostenendosi reciprocamente, in una forma di solidarietà virtuale.
Oltretutto, grazie alla rete, in questi ultimi mesi è cresciuta anche la consapevolezza su importanti tematiche globali, come il Black Lives Matters, il Climate Change e il Global Warming, alle quali si è dedicata più della metà degli adolescenti connessi.

La giornata di oggi prevede numerose iniziative per sensibilizzare i giovani all’uso consapevole di internet, e la ministra Lucia Azzolina ha inviato a tuttie le scuole un messaggio: “Questa particolare giornata assume un significato ancora più rilevante, oggi, alla luce di una pandemia che ha aperto la quotidianità e le più semplici abitudini alle nuove tecnologie e ad un uso preponderante della Rete che in questi mesi si è mostrata in tutta la sua straordinaria potenza nel metterci in connessione a distanza, ma che spesso nasconde insidie e pericoli. E noi adulti non possiamo certo ignorare il dilagare di fenomeni odiosi di violenze e aggressioni, verbali o psicologiche, come il bullismo, il cyberbullismo o le violenze di genere, che trovano proprio nella Rete terreno fertile e nei giovani i principali bersagli. Occorre che la Scuola e la famiglia restino unite per contrastare un nemico comune”.

Se sei vittima di atti di bullismo e cyberbullismo, o se qualcuno a te vicino subisce atti di questo tipo, contattaci.
Siamo al tuo fianco nella ricerca della verità.

Tel. 0805020101
Numero verde: 800689849
Oppure clicca qui per prenotare una consulenza

 

Fonte: ilfattoquotidiano.it

Condividi

Dì la tua

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi