La piaga dell’assenteismo in Puglia

I tempi cambiano, l’economia muta i suoi parametri di riferimento ed il lavoro si evolve così come i rapporti tra datore di lavoro e dipendenti. L’unica cosa che sembrerebbe non mutare è il fastidioso problema dell’assenteismo sul lavoro. Non ci riferiamo ad assenza per giustificata causa ma a veri e propri comportamenti illeciti, dei quali le aziende sono vittime. Solo negli ultimi mesi, in Puglia, le cronache hanno rivelato numerosi episodi di questo tipo.

Ricordiamo infatti i casi di assenteismo a Taranto, nella Marina Militare, nella ASL di Foggia, nell’ospedale Don Tonino Bello di Molfetta e molti altri.

Non solo gli enti pubblici sono costretti a fronteggiare tale fenomeno, anche le aziende private si trovano spesso costrette ad affrontare carenze economiche o di forza lavoro causate da dipendenti che, magari chiedendo permessi in forza della Legge 104 del 1992, ossia per l’assistenza a persone affette da disabilità, sfruttano tali periodi per svolgere altre attività lavorative, o persino per fare vere e proprie vacanze ai danni dei datori di lavoro e contro il rapporto fiduciario che dovrebbe sussistere tra datore e dipendente. La legge, fortunatamente, fornisce diversi mezzi per poter tutelare queste aziende, prima tra tutti la possibilità di poter incaricare un’agenzia investigativa che possa fornire prove a sostegno di fondati sospetti.

I controlli eseguiti dalle agenzie investigative sui lavoratori sono ritenuti leciti dalla giurisprudenza anche se occulti o se posti fuori dall’azienda, con il solo limite di non poter invadere la privata dimora dell’interessato ed a patto che tali indagini siano volte ad evitare la commissione di comportamenti illeciti da parte dei dipendenti, che potrebbero anche avere risvolti penali.

Sempre più aziende si rivolgono alla nostra agenzia investigativa,  per fronteggiare il fenomeno dell’assenteismo e per altre problematiche relative alla gestione aziendale. L’assenteismo sul lavoro è aumentato del 35% rispetto agli anni precedenti, e si registrano picchi maggiori durante l’estate, perché è proprio in questo periodo che i dipendenti abusano dei permessi per malattia o dei permessi concessi tramite la Legge 104 per svolgere attività lavorative differenti o addirittura per andare in vacanza, tramando alle spalle dell’azienda per la quale lavorano.

Se sospetti di un tuo dipendente, contattaci:

BARI:

Aldo Tarricone Investigazioni
Via Don L. Guanella, 15/B
70124 Bari (Italia)
Tel.+39 080 5020101

informazioni@aldotarricone.com

BISCEGLIE:

01 PROTECTION SRL
Via Montello, 5
76011 Bisceglie (BT)
Tel.+390808830407

info@01protection.com

Condividi

Dì la tua