I cinque segnali per capire se tra i tuoi amici online si nasconde un truffatore

Ogni anno aumentano sempre di più le truffe aicittadini da parte di profili fake sulle varie piattaforme social online. Uno dei modus operandi più diffusi, come spiega il dirigente della Polizia Postale Vercelli Rocco Pergola, è questo: “dopo aver scelto un nominativo più o meno credibile, si punta, a caso, su un piccolo paese, in bella mostra tra le credenziali del profilo per riscuotere la fiducia al momento della richiesta di amicizia”. Quindi il truffatore approfitta della fiducia acquisita fino al punto di chiedere il numero di telefono della vittima millantando difficoltà tecniche sul proprio cellulare. “A quel punto, si mette a fare acquisti telefonici, solitamente accrediti di denaro, che vengono convalidati da un sms contenente un codice, che il malfattore chiede di leggere alla sua preda per portare a termine l’operazione”.

Questo è solo un esempio delle molte tecniche di adescamento attuate dai truffatori, che ad oggi si presentano nelle forme più varie e sempre più ardue da riconoscere soprattutto per gli utenti meno esperti nella navigazione in rete.

La nostra agenzia investigativa si propone come alleato dell’utente privato e delle aziende offrendo servizi di Web Intelligence, per difendersi dalle minacce che il mondo virtuale cela, grazie all’operato degli investigatori privati, in grado di cristallizzare le prove di una truffa.

Le prove vengono prodotte grazie ad indagini di tipo OSINT, SOCMINT e mediante l’ausilio di strumentazione software in grado di condurre complesse operazioni in rete atte all’individuazione di un’identità reale da uno o più profili falsi.

Il contenuto dell’indagine viene quindi raccolto in una relazione investigativa che verrà fornita al cliente, e con la quale potrà, se vorrà, presentare denuncia presso la Polizia Postale.

Al fine di ridurre il più possibile questo fenomeno, è importante individuare cinque caratteristiche molto frequenti ed ormai quasi inequivocabili che solitamente un profilo falso presenta:

1) È un profilo recente, scarso di storie personali e quasi privo di contenuti.

2) È eccessivamente aulico nell’esprimersi e, talvolta, utilizza un lessico d’altri tempi, indice di una scarsa conoscenza di un gergo tecnico che prova ad imitare con scarsi risultati.

3) Appena ottenuta l’amicizia o la connessione, invita la vittima a comunicare attraverso WhatsApp o altre applicazioni di messaggistica. In questo modo:

  • rende più intima e confidenziale la sua presenza;
  • gestisce meglio il contatto nel tempo;
  • potrà farsi percepire più incombente e minaccioso dopo la prima fase di corteggiamento, qualora questa avvenga, per raggiungere i suoi scopi.

4) Dice di avere un lavoro nell’esercito, nella sanità internazionale, di esercitare la professione in zone di guerra o in paesi indigenti del mondo. Questa condizione di urgenza gli permetterà di chiedere anche ingenti somme di denaro per risolvere complessi scenari in cui lui, truffatore, appare invece come un buon samaritano agli occhi di un utente ingenuo.  Ciò permette al truffatore di giustificare le sue richieste facendo leva sul buon cuore dell’utente quando in realtà il suo solo obiettivo è unicamente quello di estorcere denaro.

5) Talvolta cambia totalmente approccio e lessico, come se fosse un’altra persona. Infatti, molto spesso, quella che scrive è proprio un’altra persona: sovente questi truffatori operano in bande numerose e si danno il cambio nel gestire la vittima.

Molto spesso quando viene cagionato un danno mediante questo tipo di truffa è difficile che questo venga risanato proprio a causa di una scarsa regolamentazione in materia, per rogatorie internazionali e leggi straniere. Ma è importante intervenire immediatamente, procedendo al riconoscimento del colpevole e del suo modus operandi, grazie a dei professionisti.

Se pensi di essere vittima di una truffa, contattaci.
Siamo al tuo fianco nella ricerca della verità.
Tel. 0805020101
Numero verde: 800689849

Oppure chiedi una consulenza cliccando qui.

Fonte: LaStampa

Condividi

Dì la tua

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi