Che cosa si intende per tradimento?

Quella dell’infedeltà è una problematica che riguarda più o meno tutti. Questo perché assume sfaccettature differenti in base alla propria percezione personale ed al grado di rispetto che ci si aspetta dall’altro. Basti pensare che quando parliamo di percentuali riguardanti persone coinvolte direttamente in un’infedeltà, la consapevolezza della loro responsabilità oscilla dall’ 1,2 all’ 85%.

Chi si rivolge alle agenzie investigative per raccogliere le prove del tradimento del partner, sia da utilizzare in sede di giudizio, per un’eventuale separazione, sia per confermare o smentire dei forti dubbi, ha delle reazioni diverse alla consegna del dossier investigativo. Intanto nel dossier possono essere riportate sia le risultanze delle indagini sia “fisiche”, quindi pedinamento e monitoraggio del traditore, sia virtuali, come il suo comportamento online, ottenute tramite attività di web intelligence, OSINT e SOCMINT. Detto questo, c’è chi si arrabbia di più per un like messo proprio alla foto di “quella” persona che per una serata in discoteca in cui si è dato un bacio ad uno sconosciuto.

Ma perché c’è questa differenza di percezione?

In linea generale intendiamo per infedeltà dei rapporti sessuali extraconiugali, che infatti sono motivo di crisi per il 25% di tutte le coppie. Eppure, abbiamo visto anche in precedenti articoli, a ferire di più è il tradimento emotivo, la complicità e l’unicità del rapporto instaurato con una terza persona.

Ed in quale tipologia di tradimento si inseriscono sexting e cybersex? Sessuale, certo, ma che si limita alla fantasia, quindi superficiale? Oppure proprio perché mentale allora intenso ed emotivo?

La risposta che è più adatta a descrivere il concetto di infedeltà è sicuramente legata alla segretezza. Tutto ciò che viene fatto alle spalle del parter e che riguarda terze persone con le quali nasce qualcosa di diverso da una semplice amicizia, o più in generale tutto ciò che viene nascosto e che dovrebbe invece essere condiviso (ricordiamo, ad esempio, l’importanza dell’infedeltà patrimoniale, ossia il nascondere all’altro le proprie entrate economiche o i beni) può essere considerato infedeltà.

Un recente studio inglese della Dr.ssa  di Naomi P. Moller, della Facoltà di Scienze Sociali “Walton Hall” di Milton Keynes (UK) ha provato ad indagare su cosa gli specialisti nel counseling familiare e le persone comuni identificano con il termine “tradimento”.

Ma anche dallo studio è emerso che sia i professionisti, sia le persone comuni, non sono in grado di dare una definizione personale del termine, rendendo impossibile, dunque, darne una universale.

Ogni situazione va analizzata nella sua unicità, perché per ogni coppia esista un “limite”, esistono determinate persone che costituisconono una minaccia etc. Ogni caso è a sé. Per voi cos’è l’infedeltà?

Se pensi che il tuo partner ti stia tradendo, contattaci.
Siamo al tuo fianco nella ricerca della verità.
Tel. 0805020101
Numero verde: 800689849

Oppure chiedi una consulenza cliccando qui.

Fonte: menslife.it

Condividi

Dì la tua

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi